Carità senza fine

Inizia il progetto per far conoscere ai più giovani (e non solo) le Opere di Carità del Santuario di Pompei attraverso i social.

Il Beato Bartolo Longo diceva: «La Carità non ha alcun limite, non ha che una sola parola: amore!». E dall’amore sono nate le numerose opere di Carità del Santuario, fondate dal Beato tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Opere che si sono trasformate nel tempo per andare incontro ai fenomeni di nuova povertà.

In occasione della recita di Natale dei ragazzi del Centro oratoriale “Crescere insieme”, una delle innumerevoli opere di Carità del Santuario, prende il via il progetto “Carità senza fine”, pensato dal Servizio per la Pastorale Giovanile e dall’Ufficio Comunicazioni Sociali di Pompei, per far conoscere le opere di Carità del Santuario. Nell’epoca delle fake news desideriamo comunicare bene il Bene, soprattutto alle nuove generazioni. Utilizzando i nostri canali social, pubblicheremo ogni mese un breve video di presentazione delle singole opere di Carità pompeiane.

L’intento dei video è non solo farvi conoscere cosa nel concreto accade tra le mura dei nostri centri e delle nostre case famiglia, ma anche scaldare il cuore e aprire in noi la capacità di riconoscere l’amore vivo e presente che continua ad operare nella Valle di Maria.

Ci auguriamo che questo Amore possa provocare in tanti, soprattutto nei più giovani, un desiderio di servizio e di conoscenza personale delle opere pompeiane affinché questa lunga storia di carità possa continuare ad esistere, senza fine.

Qui trovate il video inaugurale dell’iniziativa mentre per quelli successivi ci vediamo sulla nostra pagina Facebook > Pastorale Giovanile Pompei